Oeuf cocotte.

11:24

"Una domenica mattina di un giorno qualunque, ti sveglierai accanto all'amore della tua vita, preparerete insieme la vostra colazione preferita e tutto andrà bene."


Le domeniche mattina secondo me sono fatte per questo, per sognare, per la sveglia non impostata, per rilassarsi e per lavare via di dosso tutta la settimana appena trascorsa. In una sola parola, le domeniche servono per ricaricarsi, o almeno così dovrebbero essere.
Quello che vorrei trasmettervi attraverso questo post -a parte la ricetta dell'oeuf cocotte-, è proprio la volontà di trascorrere una giornata così. Che sia di domenica, di sabato o in qualsiasi altro giorno libero voi abbiate a disposizione, poco importa, l'importante è riuscire a ritagliarsi un pò di tempo: "la domenica è uno stato mentale" dicono.

 
Le domeniche mattina, ad esempio, potrebbero essere il momento ideale per cucinare scalzi in cucina, con lo stereo acceso e il cellulare rigorosamente spento -o almeno in modalità aereo-.
Non avendo sveglie, mi sono alzata in quell'orario "di mezzo", dove non sai se fare ancora colazione o slittare direttamente al pranzo, in più diciamocelo, non avevo proprio voglia della classica zuppa di latte e cereali. Volevo qualcosa di salato!
Il frigo mezzo vuoto, o comunque pieno di roba da cucinare e non pronta da mangiare subito, mi fanno optare per la più semplice delle soluzioni: le uova. Praticamente piacciono a tutti e sono buone in qualsiasi modo. Questa volta ho scelto di farle in cocotte.

L'oeuf cocotte altro non è che l'uovo cucinato nella cocotte, dentro potete metterci quello che più vi piace, ad esempio il salmone, oppure i funqhi, o funqhi e prosciutto. I francesi nella preparazione aggiungono anche la panna, per carità buonissima, ma io me la sono risparmiata -più che altro l'ho risparmiata ai miei fianchi- sostituendola con il philadelphia, e devo dire che l'esperimento è stato più che riuscito.  
Prepararlo è davvero molto semplice. Vi servono delle cocottine da spennellare con un pò di olio di oliva -per evitare che il tutto si attacchi-, aggiungeteci poi il philadelphia.
Io ho usato quello al salmone, ma voi potete usare quello classico, oppure quello al prosciutto, o ai funghi, alle erbe... insomma avete l'imbarazzo della scelta.
Per le dosi del philadelphia, regolatevi un pò ad occhio, io ho usato un panetto per ogni cocotte. Rompete l'uovo nella cocotte, salate e pepate a piacere. Infine aggiungete un goccio di latte per ammorbidire il tutto. Per un tocco finale, potete aggiungere anche delle spezie, dal semplice prezzemolo all'erba cipollina, oppure l'origano, il timo o perchè no, anche la curcuma (che in questo momento và tanto). Andate di fantasia, e scegliete anche in base a quello che decidete di mettere nell'uovo.
 Le cocottine vanno cotte in forno, a bagnomaria, a 180° per circa 10/15 minuti (giusto il tempo per ripulire il disordine che avete fatto in cucina per preparare le uova!).
Nel frattempo preparate il pane tagliandolo a striscette, fatelo abbrustolire un pò in forno, e magari preparate anche una bella insalata di contorno.
Una volta cotto, non vi resta che "pucciare" i crostini di pane nell'uovo, accompagnare il tutto con un bel bicchiere di vino (o una tazza di caffè, se preferite) e godervi il silenzio intorno a voi.

Buona domenica!
Piatto e cocotte: casa shops / Tazza birdy's bakery napoli.


 
  {SF}

You Might Also Like

13 commenti

  1. Yummy!!

    https://julesonthemoon.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Interessante variazione, tuttavia io preferisco le uova strapazzate ;)

    RispondiElimina
  3. hanno un aspetto bellissimo ^^

    mallory

    RispondiElimina
  4. Non le ho mai mangiate ma hanno un aspetto invitante (anche merito alle tue foto). L'idea di cuocere il philadephia non so se possa piacere, ma penso che le proverei :D

    RispondiElimina
  5. Buono!😋 La mia preferita è la variante al prosciutto! 😊

    RispondiElimina
  6. Cara Franci, io la chiamerei una signora colazione!!!
    Ciao e speriamo che inizi bene la settimana con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Mai sentito parlare prima dell'Oeuf Cocotte, perdona l'ignoranza!!! Non sono un'appasionata di cultura francese... comunque sembra davvero buono! Ma uovo e Philadelphia (o panna) non vanno mescolati insieme?

    Grazie per l'ispirazione, kiss!

    RispondiElimina
  8. Le ho mangiate solo una volta in Francia e conservo un ottimo ricordo!

    RispondiElimina
  9. Io invece sono talmente abituata a svegliarmi alle 6 di mattina che oltre le 9.30 non riesco a dormire quando sono libera :(
    Però la ricetta la provo lo stesso!

    RispondiElimina
  10. delizioso!adesso so gia' cosa preparo questa domenica per la colazione ;-)

    RispondiElimina
  11. Non le ho mai, mai viste. Mi ispirano un sacco, dovrei solo procurarmi le cocotte e capire come si usano! Tipo: in che senso bisogna metterle in forno a bagnomaria? Vanno in una teglia con l'acqua?

    RispondiElimina
  12. Sono rimasta incantata. Non solo dalla ricetta, che mi ha fatto venire una certa acquolina ma soprattutto da come l'hai presentata sia a livello testuale che fotografico. Sei riuscita in pieno a trasmettere la sensazione dell'oziosa domenica mattina che tutte ci meriteremmo.

    RispondiElimina

{ Visualizzazioni totali }

{ T r a n s l a t e }

{ thanks for visiting }