#movienight The before trilogy e french toast.

12:22

Del mio amore per tutto ciò che è francese ve ne ho ampiamente parlato -in questo post-, e tra le tante cose che ho imparato, che ho letto e che ho scoperto, da oggi annovero anche questi film.
Si, perchè pur non essendo francesi, sono amatissimi dalle nostre cugine (forse perchè la protagonista è francese). Tra i vari blog e riviste d'oltralpe che seguo, sono spesso citati e presi come riferimento, in più non mancano mai nelle loro liste di "film da vedere assolutamente".
Così, ignora una volta, ignora due...-perchè dalla trama non mi sembravano niente di chè-, alla fine mi sono decisa a vederli. 
Dopo averli visti, vi dico che hanno assolutamente ragione, i loro consigli non mi deludono mai, quindi oggi sono anch'io qui a parlarvene.
The before trilogy è composta per l'appunto da tre film: Before sunrise, Before sunset e Before midnight.
Raccontano la storia di Jesse e Cèline, da quando nasce fino a quando diventa "matura". Come ha spiegato l'attore protagonista in un' intervista: "Il primo film è su quello che potrebbe essere, il secondo su quello che sarebbe dovuto essere, e il terzo è su quello che è", lo sò che letta così non ha un senso, ma dopo che li avrete visti, vi sarà di sicuro più chiaro.
Quello che colpisce di questi film è la realtà. Non è la classica storia d'amore romanzata dove lui fà un sacco di gesti irreali per conquistarla, tipo scalare montagne per lei o simili, anzi, al contrario, i film sono semplicissimi, il fulcro di tutto sono i dialoghi. Si basa tutto su quello. E' vero, è reale, è probabile, insomma non è il classico film che ti fà esclamare frasi del tipo: "succede solo nei film"
Altra cosa "particolare" -se vogliamo chiamarla così- è che lo stacco di tempo tra un film e l'altro è reale. Il primo film è uscito nel 1995, il secondo, dove per i protagonisti sono passati 10 anni, nel 2004 e nel terzo, dove sono passati altri dieci anni, nel 2013.
In questi anni quindi, si vedono realmente "invecchiare" i protagonisti, e si vede l'evolversi delle loro vite, e magari vi ritroverete anche ad immedesimarvi nei loro problemi di vita quotidiana, di abitudine e di routine.
Detto questo, sarei crudele se vi lasciassi senza il dolce. non potrei mai farvi organizzare una movie night senza proporvi una ricetta, e questa ci stà proprio a puntino!
I french toast, che a quanto pare, al contrario del nome sono un piatto di origine americana, un pò come i protagonisti di questa storia (americano lui e francese lei). 
Io li ho fatti al forno, e al posto del classico pan carrè ho usato la baguette -sempre in francia restiamo-. Lo sò che fritti sono più buoni, ma non sopporto l'odore che resta in cucina dopo, e poi sono anche più leggeri.
Le dosi sono per una ciotolina come quella in foto, giusta per due persone, io ho usato: mezza baguette, un uovo, 60ml di latte, 3 cucchiai di sciroppo d'acero, una grattatina di buccia di limone, e un cucchiaino di cannella in polvere. 

Preparazione: in una ciotola ho sbattuto l'uovo, insieme alla cannella, allo sciroppo d'acero (se non vi piace usate lo zucchero, ma mettetene un pò meno), il latte e un pò di buccia di limone grattugiata per dare profumo. Ho tagliato la baguette a rondelle e le ho bagnate nella ciotola con l'uovo. Ho messo le fettine nella ciotola (io ricoperta di carta forno, voi se volete potete anche imburrarla) e ho ricoperto con un pò di mandorle a lamelle (voi potete usare anche mirtilli, o una mela a fettine o quello che vi piace). Ho infornato a 180° (preriscaldato) per 20-25 minuti. Ho decorato con zucchero a velo e lamponi, poi al momento di mangiarlo potete aggiungere altro sciroppo d'acero. Provateli, perchè anche se sono a forno vi assicuro che il sapore c'è lo stesso.
Bon appétit!😘

Ps. fatemi sapere cosa ne pensate, sia del film che della ricetta! 



{SF}

You Might Also Like

12 commenti

  1. Ok, mi hai incuriosita!! Devo assolutamente trovare questi film e vederli!! Tra l'altro l'attore mi piace molto! ;)
    Grande anche la ricetta dei french toast!
    Grazie mille cara :*
    www.milleunrossetto.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Molto interessante, non li conoscevo! ;)

    https://julesonthemoon.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Questa trilogia è nel mio cuore da anni e da anni pure io la consiglio a tutti. Capostipite di quelle commedie romantiche che tanto mi piacciono, con poca azione, e tante splendide parole.

    Mi hai illuminato sui French Toast, non sapevo si preparassero così, devo assolutamente cimentarmi, grazie :)

    RispondiElimina
  4. Oh mamma quei french toast *_* bella l'idea di farli al forno, anche io detesto friggere per lo stesso motivo, mi resta la casa impregnata di odore per ore :\
    I film non li conoscevo, ma dalla recensione sembrano davvero interessanti. Mi piace che lo stacco tra un film e l'altro dl punto di vista temporale sia rispettato!

    RispondiElimina
  5. La ricetta non saprei, mai assaggiato neanche quello originale...
    La trilogia l'ho vista, bella ma per me non memorabile ;)

    RispondiElimina
  6. Mai provati i french toast al forno, li replicherò sicuramente! Grazie per la dritta!
    E grazie anche per il consiglio sula trilogia, trovo davvero bello che lo stacco temporale sia avvenuto letteralmente!

    RispondiElimina
  7. Questa trilogia di film non la conosco e neanche i French Toast, grazie per la ricetta!😘

    RispondiElimina
  8. Non avevo mai sentito questa trilogia ma mi hai incuriosita! La cercherò senz'altro! :D
    Quanto ai french toast, io li adoro, sono buonissimi! E a forma di cuore anche meglio! :)
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. Devo assolutamente vedere la trilogia, anche io apprezzo molto tutti ciò che ha un'atmosfera francese :)


    Se ti va scopri il mio ultimo editorial:
    --> http://evaredson.blogspot.it/2018/01/the-best-of-altaroma-fashion-week.html#comments

    xx Eva

    RispondiElimina
  10. non conoscevo questo,evidentemente ho molto da recuperare.

    RispondiElimina

{ Visualizzazioni totali }

{ T r a n s l a t e }

{ thanks for visiting }